.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 273386 volte


So che non so quel che non so; invidio coloro che sapranno di più, ma so che anch'essi come me, avranno da misurare, pesare, dedurre e diffidare delle deduzioni ottenute, stabilire nell'errore qual è la parte del vero e tener conto nel vero dell'eterna presenza di falso. (M. Yourcenar, L'Opera al nero) 
POLITICA
Caro Matteo, scusami tanto ma cosi non posso.
30 novembre 2016

Leggendo l'appello di Matteo Renzi sulla promessa di elezioni dei senatori da parte del popolo che é il vero dramma di questa riforma ( su cui si impegna come punto d'onore perche sa che abbiamo ragione) mi scendono le lacrime.

Giuro. É cosí.

Mi scendono le lacrime perche su questa impossibilita morale di votare si io ci lascio il cuore. Matteo purtroppo gli errori si pagano. Questa é una lezione della vita. Sei una brava persona. La riforma ci vuole . Mi piaceva tutto.

Ma non ci puoi togliere il suffragio che é scritto in costituzione e ci garantisce e ridarcelo con una promessa. Non puoi farci questo.

Ti sei fidato troppo di qualcuno. Non chiedermi chi non lo so. Ma la stessa passione che hai tu ce l 'ho anche io.

Non posso dirti "si" e nel farlo tutelo pure te e i tuoi figli, ma qualsiasi cosa accada dopo il 4 dicembre sara un momento diverso per me.

In ogni caso io perdero comunque. Perche volevo una riforma che non posso comprare. Mi costa troppo.

Ma dal giorno dopo comunque vada saro al fianco di tutti coloro che ci stanno a cambiare questo paese salvaguardando la libertá di scelta del popolo che é il valore piu grande della democrazia parlamentare.

Grazie lo stesso. Spero che vinca il no ma non saró felice.




permalink | inviato da SabrinaDiNapoli il 30/11/2016 alle 7:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
Perchè non posso votare si. Anche se voglio la riforma
30 novembre 2016
Articolo 58 dell'attuale Costituzione. 

 I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età. Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno. 

Questo é l 'articolo che la riforma abroga senza abrogare il Senato che continua a costituire una delle due camere di cui si compone il Parlamento (e che tra le sue funzioni ha quella di votare le modifiche costituzionali). Se vioncesse il si da domani il Senato lo eleggono le regioni sentito il popolo, dove quel "sentito" che cosa significa? Mah non lo sappiamo, dipende dalla legge elettorale se è un'espressione diretta o indiretta di una volontà. 


L 'Italia ha un sistema democratico parlamentare. 

Quale é una democrazia parlamentare dove il.popolo é sovrano n cui il popolo non elegge il suo parlamento? Me lo dite?

 Eleggiamo il presidente della repubblica? no, perchè lo elegge il parlamento che eleggiamo noi. 

Eleggiamo il presidente del consiglio dei ministri ? no.Perchè il nostro popolo elegge solo il Parlamento e che dà la fiducia al PdCM.

 Il Senato resta in Costituzione modifica la Costituzione solo  che noi il Senato non lo votiamo.piu (questo dice la modifica costituzionale) perchè lo votano.i consigli regionali. 

Ma si può votare una riforma che sottrae libertà al popolo di scegliersi i suoi rappresentanti? Se pensate di no, non vi resta che una scelta. Non votare la riforma. 

PS : ovunque vogliononconvincermi che la questione non è questa, beh se questo non fosse vero oggi renzi non si sarebbe impegnato con una pro,essa. Il problema d questa riforma è questo. E quando la si vuole. La dobbiamo rifiutare perchè come popolo è contro di noi. . 




permalink | inviato da SabrinaDiNapoli il 30/11/2016 alle 7:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
Che trumpata! La sinistra? Inutile.
11 novembre 2016
Anni fa i no global erano considerati estremisti (di sx) oggi gli stanziali sono praticamente tutti no global, ma vanno al potere le destre xenofobe .

Perche? Perche la base liberale dell'economia pensava la globalizzazione come un sistema per far star meglio tutti. Considerando che questo non avviene il fallimento ha bisogno di un capro espiatorio. Mica puó accusare il sistema. Deve accusare le persone. Per evitare le distorsioni della globalizzazione basterebbe pagare il lavoro li come qui.

 Invece il capitale non ci pensa proprio. Quindi la globalizzazione serve a ridare speranza alle persone o ad accumulare denaro? Trump parla di chiusura delle frontiere e lotta all' immigrazione ), la sinistra dovrebbe parlare di estensione dei diritti. Quando i democratici sottraggono i diritti del lavoro per rispondere alla crisi svelano il loro volto. Questa sinistra é inutile. E perde il consenso popolare. Ma senza alternative. Stiamo qui.



permalink | inviato da SabrinaDiNapoli il 11/11/2016 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre